Roc Della Regina

Si tratta di un grande masso erratico nel quale è scavata un’ampia e profonda cavità: il masso è conosciuto con il nome di “Roc d’la regina” poichè la tradizione locale ritiene sia stato la tomba di una regina d'età barbarica.

 Non abbiamo elementi probanti che confermano questa tradizione, poiché non risultano notizie del  ritrovamento di resti umani e di corredo (vasi di ceramica, gioielli, armi, monete, fibule, pettini, anelli, collane, ecc.), reperti che in questi casi consentono di datare l'inumazione. Attorno all’apertura si notano delle tacche create per posarvi una lastra, a chiusura della “tomba”, ma neppure la lastra è stata sinora trovata nell'area o in residenze vicine.Ai lati superiori della cavità, si osservano 7 cappelle rotonde con sezioni varianti da cm 3 a cm 6, e due cappelle rettangolari di cm 6 x 3,5. La fantasia popolare vi vede gli incavi in cui la “Regina” deponeva gli strumenti per cucire (ditale, forbici e filo) e si riteneva che l’acqua piovana, fermandosi nelle concavità, a contatto con la pietra acquisisse proprietà guaritrici.

 A pochi passi dal Roc zampillano le freschissime polle del Prato Freddo che irrigano la leggera depressione collinare creando un’oasi verdeggiante anche nei periodi siccitosi.

 Tratto da  “Roppolo e il suo territorio”, Comune di Roppolo, GS editrice, 2004 e da “Nuova guida di Biella e del Biellese”, Gabriella Giovannacci Amodeo, Libreria Vittorio Giovannacci, Biella, 1998.

I Massi erratici delle collina morenica

I massi erratici sono un elemento distintivo della Serra Morenica, sono stati depositati dal ghiacciaio Balteo nel periodo pleistocenico: la sua azione erosiva ha dato origine a grossi detriti che furono trasportati anche per grandi distanze con l'avanzare dei ghiacci. Nella fase di ritiro del ghiacciaio, i massi vennero depositati al suolo, alcuni rimanendo appoggiati sul substrato, altri incastonandovisi come pietre su un anello.
Da sempre oggetto di interesse, in alcuni periodi, per effetto della suggestione che inducevano, sono stati utilizzati anche a fini religiosi, diventando dei veri e propri "altari".

Città
Roppolo (BI)
Nazione
ITA
loading